FORNI INDUSTRIALI | TIPOLOGIE | INFORMAZIONI UTILI | Contattaci | Links

Tipologie di Forni Industriali

Annunci di Lavoro

Esempi di Forni Industriali

Prima di tutto diamo una spiegazione sul termine di forno dal latino "furnus" risalente già a partire dal XIII secolo. Con esso indichiamo l' apparecchiatura utilizzata per il riscaldamento, la cottura di alimenti, la combustione o la trasformazione di materiali diversi, di largo impiego sia privato, sia artigianale, sia industriale.

Ogni forno comprende una sorgente termica e un vano delimitati da un rivestimento in genere idoneo a impedire o limitare le perdite di calore verso l'esterno.

In base alla funzione si distinguono forni di riscaldo per le lavorazioni industriali, forni per cottura degli alimenti, forni di incenerimento per la distruzione dei rifiuti, ecc.

In base al principio fisico utilizzato per generare calore, si distinguono: forni a combustione, forni elettrici, forni al plasma.

Dove

Quelli a combustione sono quelli che utilizzano la sorgente di calore, combustibili liquidi, solidi o gassosi, i forni elettrici sono tutti quelli che utilizzano il calore prodotto da una sorgente termica che sfrutta l'energia elettrica; secondo il tipo di sorgente termica possono essere a resistenza, ad arco e a induzione.

I forni a plasma, sono quelli che sfruttano l'energia termica che viene prodotta da un getto di plasma che investe il materiale da riscaldare o da fondere.

Il plasma può essere di argo, idrogeno, azoto, ossigeno e può raggiungere temperature di 20.000 C°, oltre ai semplici forni per cottura di alimenti, che possono essere a combustione (utilizzanti carbone, legna, prodotti petroliferi, gas di città) o elettrici, tutti costruttivamente semplici, ed esistono in questo caso diverse tipologie di forni industriali tra i quali i più importanti, sono appunto i forni metallurgici.

Navigare Facile
Visita i Nostri Portali
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio